Biofeedback Pressorio

Il biofeedback, definito anche “condizionamento operativo”, si basa sul principio che qualunque funzione, abitualmente involontaria dell’organismo, può essere controllata dalla volontà se è monitorata e portata alla conoscenza dell’individuo.
L’obiettivo del biofeedback pressorio BIONEN è quindi quello di portare alla conoscenza del paziente, per mezzo di segnali visivi, funzioni motorie o viscerali che normalmente non è in grado di controllare con la volontà.
L’applicazione del biofeedback nell’incontinenza fecale ha lo scopo di far apprendere al paziente il meccanismo di contrazione sfinteriale e di migliorarne la forza e la durata.
  • Destinazione d’uso: Rieducazione dei muscoli del pavimento pelvico mediante biofeedback pressorio.
  • Funzionamento/utilizzo: Il dispositivo, ad uso domiciliare, si utilizza nella rieducazione e/o corticalizzazione dei muscoli pelvi-perineali, con lo scopo di trattare patologie quali la dissinergia ed ipotonia/ipertonia del pavimento pelvico, l’incontinenza urinaria e fecale e la stipsi.
  • Precauzioni di utilizzo: Utilizzare il dispositivo soltanto dopo adeguato addestramento e sotto controllo medico.